8  dicembre 2019
Quarta Domenica di Avvento

Non vi nascondo che mi trovo un poco spiazzato di fronte al testo Evangelico che ci viene proposto, collocato in questo periodo dell’Anno Liturgico. Siamo tanto vicini ormai al Natale, dove tutto ci parla di tenerezza, di gioia, di bellezza, di grande umanità, e veniamo immersi in un brano che ci racconta della Passione che porterà Gesù alla crocifissione e alla morte. Ma c’è un fondato motivo per cui ascoltiamo questa pagina in Avvento. A ciascuno di noi è richiesto di ricordarci che l’attesa del Natale, cioè del ricordo, della memoria della nascita di Gesù, deve per noi coincidere con l’attesa del Ritorno glorioso di Gesù. Ogni momento di attesa e di accoglienza di Gesù è immagine di quel grande Ritorno, di quella grande accoglienza che ciascuno di noi dovrà vivere alla fine dei tempi.

Accogliere Gesù significa essere disposti a seguirlo anche nella Sua Passione. Accoglierlo significa accogliere Lui che si lascia crocifiggere per amore. Se vogliamo arrivare alla pace vera, quella che è di Dio, dobbiamo passare attraverso questa croce.

p. Luca