22 dicembre 2019
Domenica dell’incarnazione o della maternità di Maria

Luca non ci nasconde il turbamento che prende Maria al saluto dell’Angelo che in Lei suscita interrogativi: “Ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un tale saluto”. All’Angelo che le rivela il disegno di Dio su di lei Maria replica con una domanda: “Come avverrà questo…?”.

Il dialogo si conclude con la parola dell’affidamento: ECCOMI. Ad un certo punto il cuore di Maria non è più ancorato alle sue paure e dubbi, ma si affida totalmente a Dio e si arrende al suo amore. Ora Dio attende anche il nostro ECCOMI, per potere continuare anche attraverso di noi la sua opera di salvezza.

p. Luca