13 gennaio 2019
Battesimo del Signore

Lungo le rive del fiume Giordano, Gesù, colui che è senza peccato, si accoda alla gente che sta per essere battezzata da Giovanni; non si fa spazio tra la gente invocando particolari onori e rispetto, non cerca e non chiede privilegi perché è il figlio di Dio, l’unico privilegio che chiede è di potere stare in mezzo alla sua gente, mescolandosi in quel vortice di vite, mischiato fra i peccatori, con il capo chino, uguale agli uguali, confuso tra il fango che ormai ha invaso le rive del fiume: lui è l’Emmanuele non solo il Dio per noi, ma il Dio con noi.

All’apparenza è un uomo come tutti gli altri, ma nello stesso tempo lui è il figlio di Dio, venuto per condividere, per guarire, ricostruire, incontrare, ascoltare e parlare… La voce dall’Alto, lo conferma: è il mio figlio che ora è per voi e con voi, ascoltatelo e vivrete…

Gesù viene a noi come quel giorno è andato da Giovanni e come tante altre volte è andato a cercare l’uomo nella sua umanità per sussurrarci che Dio non smetterà mai di amarci, e per confermare che, se lo vogliamo, con lui la nostra storia diventerà storia di salvezza.

p. Luca